Gli inibitori del DDP-4


Il DPP4 è un enzima che disattiva l’ormone sopra citato GLP1. Nei soggetti diabetici ove la concentrazione del GLP1 risulta
compromessa, un “blocco” dell’enzima che disattiva il GLP1 ne determina un aumento della concentrazione del GLP1 stesso e quindi un beneficio sul controllo delle glicemie. Tali farmaci, primi fra i nuovi farmaci ed introdotti nel 2008, detti gliptine (si- tagliptin, vildaglitin, saxaglipti, linagliptin, alogliptin), permettono un miglioramento del controllo glicemico, con un azione neutra sul peso e soprattutto con un rischio di ipoglicemia bassissimo per una azione del farmaco che viene definita è glucosio dipen- dente. In altre parole questi farmaci paiono intelligenti e di fronte valori normali o bassi di glicemia il farmaco non esplica alcuna azione ipoglicemizzante. Proprio grazie alla disponibilità di tali farmaci si è passati dal concetto di terapia ipoglicemizzante a quello di terapia anti-iperglicemizzante, concetto poi allargato anche per gli agonisti del recettore, o analoghi del GLP1 e gli inibitori dell’SGLT2.

 

 

RICORDA

 

5 X 1000  PER

 

ASSOCIAZIONE DIABETICI

 

RAVENNATE

 

Codice. Fisc. 92008500396

 

IL TUO 5 X 1000 FA LA DIFFERENZA !!

 

Un aiuto fondamentale per svolgere i vari progetti in aiuto alle persone

con diabete della nostra provincia

Se utilizzi il nostro portale adr onlus, vuol dire accetti l'utilizzo dei cookie da parte della nostra redazione web. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi