La psicologia dello sport

La psicologia dello sport ha di fatto acquisito un suo spazio definito nel mondo dello sport e nello studio delle pratiche collettive, dei fenomeni e delle conseguenze che l’attività ludico-agonistica produce in bambini, ragazzi, adulti ed anziani.
Tuttavia è nel campo agonistico che lo Psicologo dello Sport trova la sua massima espressione, nel compito di valutare e assistere gli atleti attraverso un percorso che valorizza e rafforza le capacità degli atleti stessi. Individuando i punti di forza e le aree di miglioramento in termini di abilità mentali, lo psicologo dello sport verifica ed ottimizza le strategie mentali normalmente utilizzate dall’atleta per tradurle poi in obiettivi realistici.
Ogni prestazione sportiva è il risultato di più elementi che si coniugano tra loro: preparazione fisica, tecnica, tattica e preparazione mentale di chi pratica sport. Per questo, lo psicologo dello sport seleziona gli elementi che caratterizzano il profilo psicologico dell’atleta, dagli obiettivi ai pensieri, alle emozioni, coniugandoli con le caratteristiche mentali dello sport specifico, e con i programmi di preparazione atletica e tecnica seguiti dall’atleta secondo un preciso calendario agonistico. Il programma di allenamento viene così strutturato sulla base delle reali caratteristiche del soggetto, avendo come punto di riferimento esclusivo le sue abilità mentali funzionali e la sua prestazione.
Lo sviluppo di queste abilità mentali richiede un impegno costante e sistematico, che varia in base al livello di motivazione e coinvolgimento dell’atleta, alle abilità mentali che già possiede, e alle caratteristiche specifiche della disciplina sportiva. Il programma di allenamento mentale massimizza così lo sviluppo di un insieme di abilità di base, tra loro interdipendenti, come ad esempio, l’immaginazione, l’autoregolazione dell’attivazione, la gestione di ansia e stress, il controllo dell’attenzione/concentrazione e la formulazione di obiettivi che permettono di definire delle mete significative per l’atleta e/o la sua squadra.
Lo psicologo dello sport, è dunque, un professionista che trova la sua massima espressione nel lavoro di equipe. Non solo collabora con tutte le figure coinvolte nelle società sportive, ma può formare allenatori, dirigenti e famiglie e chiarire, se richiesto, gli eventuali conflitti intropersonali o interpersonali che si possono scatenare tra gli atleti, e tra questi e gli operatori sportivi.

 

 

RICORDA

 

5 X 1000  PER

 

ASSOCIAZIONE DIABETICI

 

RAVENNATE

 

Codice. Fisc. 92008500396

 

IL TUO 5 X 1000 FA LA DIFFERENZA !!

 

Un aiuto fondamentale per svolgere i vari progetti in aiuto alle persone

con diabete della nostra provincia

Se utilizzi il nostro portale adr onlus, vuol dire accetti l'utilizzo dei cookie da parte della nostra redazione web. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi