Taggato: gli

0

Gli inibitori del SGLT-2

Gli inibitori dell’SGLT2, riducono il glucosio nel sangue aumentandone l’escrezione attraverso le vie urinarie. In pratica bloccando il riassorbimento nei tubuli renali ne favoriscono così l’eliminazione dall’organismo. In altre parole arricchiscono di glucosio le urine e sono detti per questo farmaci glicosurici. Questi farmaci hanno azione diuretica e, permettondo l’eliminazione attraverso le urine fino a 300 kcal al giorno, determinano una riduzione del peso del paziente. Empagliflozin, Dapagliflzin, Canagliflozin, le molecole della classe gliflozine, per l’azione diuretica impattano, migliorandolo, sul controllo della pressione arteriosa. La letteratura medica ha mostrato per questo gruppo di molecole la straordinaria capacità di ridurre la...

0

Gli inibitori del DDP-4

Il DPP4 è un enzima che disattiva l’ormone sopra citato GLP1. Nei soggetti diabetici ove la concentrazione del GLP1 risulta compromessa, un “blocco” dell’enzima che disattiva il GLP1 ne determina un aumento della concentrazione del GLP1 stesso e quindi un beneficio sul controllo delle glicemie. Tali farmaci, primi fra i nuovi farmaci ed introdotti nel 2008, detti gliptine (si- tagliptin, vildaglitin, saxaglipti, linagliptin, alogliptin), permettono un miglioramento del controllo glicemico, con un azione neutra sul peso e soprattutto con un rischio di ipoglicemia bassissimo per una azione del farmaco che viene definita è glucosio dipen- dente. In altre parole questi...

0

Gli agonisti recettori o analoghi GLP-1

Il GLP-1 è un ormone che potenzia la secrezione di insulina dal pancreas. Gli agonisti del recettore, o gli analoghi di questo ormone, sono farmaci iniettivi non insulinici che hanno dimostrato di migliorare, attraverso meccanismi complessi, i profili glicemici, ma anche azioni extra glicemici positivi, quali calo ponderale, miglioramento del controllo pressorio. Le molecole appartenenti a queste classi sono la Exenatide, Liraglutidela Lixixenatide, la Dulaglutide e a breve sarà disponibile sarò la Semaglutide. Tali farmaci hanno come detto sopra, infine, mostrato, capacità nella riduzione del rischio e mortalità cardio vascolare quando utilizzati in soggetti ad elevato rischio malattie cardiache, o...

0

RIDURRE GLI STIMOLI ESTERNI

ARTICOLO DEDICATO PER CHI E’ SOGGETTO AD ABBUFFATE Per evitare abbuffate, è necessario applicare tecniche di controllo di ogni stimoli comportamentali nella fase di nutrimento: PRIMA DI MANGIARE: tutte le situazioni che si verificano prima di mangiare DURANTE IL MANGIARE: le situazioni che accompagnano questo momento DOPO AVER MANGIATO: le situazioni che si verificano dopo aver mangiato OCCASIONI SPECIALI: al ristorante, a casa di amici, in vacanza, durante le feste PRIMA DI MANGIARE COME FARE LA SPESA: quello che viene comperato viene mangiato. Spesso molte persone che si abbuffano comprano molto più cibo di quanto necessario. Un eccesso di alimenti...

Se utilizzi il nostro portale adr onlus, vuol dire accetti l'utilizzo dei cookie da parte della nostra redazione web. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi