Taggato: inibitori

0

Gli inibitori del SGLT-2

Gli inibitori dell’SGLT2, riducono il glucosio nel sangue aumentandone l’escrezione attraverso le vie urinarie. In pratica bloccando il riassorbimento nei tubuli renali ne favoriscono così l’eliminazione dall’organismo. In altre parole arricchiscono di glucosio le urine e sono detti per questo farmaci glicosurici. Questi farmaci hanno azione diuretica e, permettondo l’eliminazione attraverso le urine fino a 300 kcal al giorno, determinano una riduzione del peso del paziente. Empagliflozin, Dapagliflzin, Canagliflozin, le molecole della classe gliflozine, per l’azione diuretica impattano, migliorandolo, sul controllo della pressione arteriosa. La letteratura medica ha mostrato per questo gruppo di molecole la straordinaria capacità di ridurre la...

0

Gli inibitori del DDP-4

Il DPP4 è un enzima che disattiva l’ormone sopra citato GLP1. Nei soggetti diabetici ove la concentrazione del GLP1 risulta compromessa, un “blocco” dell’enzima che disattiva il GLP1 ne determina un aumento della concentrazione del GLP1 stesso e quindi un beneficio sul controllo delle glicemie. Tali farmaci, primi fra i nuovi farmaci ed introdotti nel 2008, detti gliptine (si- tagliptin, vildaglitin, saxaglipti, linagliptin, alogliptin), permettono un miglioramento del controllo glicemico, con un azione neutra sul peso e soprattutto con un rischio di ipoglicemia bassissimo per una azione del farmaco che viene definita è glucosio dipen- dente. In altre parole questi...

Se utilizzi il nostro portale adr onlus, vuol dire accetti l'utilizzo dei cookie da parte della nostra redazione web. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi